SATA & Perrot

SATA & Perrot

Pistole di verniciatura SATA in uso – durante la costruzione del secondo orologio più grande al mondo

Avete mai pensato a come viene costruito l’orologio di una torre?
In tutto il mondo, gli orologi da torre danno la loro impronta all’immagine di una città. Nella maggior parte dei casi, però, vengono notati probabilmente soltanto quando le campane di una chiesa battono l’ora e lo sguardo inconsciamente si rivolge verso l’orologio, oppure quando leggiamo per caso l’orario durante una passeggiata in città.

In tutto il mondo, l’azienda PERROT-Turmuhren und Läuteanlagen si occupa su richiesta del restauro dei più svariati orologi oppure realizza nuovi fantastici progetti, come la costruzione del più grande orologio da torre del mondo, nella Mecca, sulla torre di 600 metri di altezza del Fairmont Makkah Clock Royal Tower Hotel.

The Makkah Clock

Il più grande orologio da torre del mondo è stato inaugurato nel 2011. I quattro quadranti del “Makkah Clock” hanno ciascuno un diametro di 43 metri e sono decorati a mosaico. Sono stati utilizzati, nei limiti del possibile, materiali di peso contenuto. Le lancette, tuttavia, per le quali è stato impiegato un materiale composito in fibra di carbonio, con una lunghezza di 17 e 22 metri pesano da sole rispettivamente 6000 e 7500 chilogrammi. Ciascun meccanismo mette sulla bilancia un peso di ben 21 tonnellate. Per poter sostenere il peso complessivo di 36000 tonnellate è stata concepita una speciale struttura in acciaio, simile a quella della Torre Eiffel. I meccanismi vengono alimentati con energia elettrica tramite collettori solari. Il Makkah Clock è stato inaugurato nel 2011.

Progetto SATA attuale

Attualmente, oltre a numerosi progetti minori, l’azienda lavora a circa 25 ordini specifici per singoli clienti. Uno di questi progetti è la costruzione del secondo orologio più grande al mondo, che presto darà mostra di sé a Dubai come orologio da facciata su un edificio industriale di un’impresa a conduzione familiare.

A Calw viene realizzato ogni singolo componente, dalla meccanica alla tecnologia di azionamento, al motore delle lancette. I processi produttivi che non appartengono alla nostra competenza principale vengono eventualmente affidati a ditte partner. I vari elementi costruttivi, nonché i quadranti e le lancette dell’orologio vengono verniciati all’interno della cabina di verniciatura della ditta Perrot con le pistole SATA.

Abbiamo avuto la possibilità di accompagnare uno dei verniciatori della ditta Perrot durante la verniciatura delle lancette e di porre alcune domande ad Andreas Perrot, uno dei tre amministratori delegati, in merito al progetto attualmente in corso.

Intervista ad Andreas Perrot, uno dei tre amministratori delegati della ditta PERROT GmbH & Co. KG:

SATA: Signor Perrot, come si è arrivati a concepire un ordine di queste proporzioni?

Andreas Perrot: Il cliente si è accorto di noi grazie alla realizzazione del più grande orologio al mondo che si trova nella Mecca e ha presentato la sua richiesta di progetto sulla nostra homepage.

Dopo le prime riflessioni sulla richiesta, abbiamo invitato il cliente a Calw per presentargli le nostre idee sul progetto e sul modo in cui intendiamo concepirlo. Attraverso il contatto personale è più semplice definire i dettagli e, inoltre, il cliente avrà anche la possibilità di osservare da vicino il nostro processo costruttivo e di rendersi conto della nostra competenza.

Il cliente è rimasto colpito non soltanto dall’orologio più grande al mondo, che avevamo già costruito, ma anche dai nostri requisiti di qualità, dalla lunga tradizione della nostra azienda e dal know-how che ne deriva.

SATA: Per un progetto come questo, così grande e sviluppato specificamente per un singolo cliente, quanto tempo può passare dalla richiesta del cliente alla conclusione del progetto?

Andreas Perrot: Per un ordine del genere ci occorrono circa sei mesi. Ciò dipende spesso dalla complessità degli accordi sugli aspetti tecnici.

SATA: Quali sono state le specifiche esigenze del cliente su quest’ordine?

Andreas Perrot: Il cliente desiderava che si costruisse il secondo orologio più grande al mondo per decorare l’edificio aziendale dell’impresa a conduzione familiare con una caratteristica peculiare. Considerando il budget disponibile, ci siamo accordati sulle dimensioni definitive dell’orologio.

SATA: Quanto diventerà grande l’orologio e quale sarà la caratteristica che lo renderà così particolare per Dubai?

Andreas Perrot: Con un diametro di ca. 14,5 metri, l’orologio diventerà il secondo più grande al mondo. Le sue lancette saranno di 2,56 metri. Già solo le lancette delle ore e quelle dei minuti per un quadrante dell’orologio pesano complessivamente 1600 kg. L’orologio verrà installato a oltre 100 metri di altezza.

SATA: Quali sono le sfide particolari che si dovranno affrontare in questo progetto?

Andreas Perrot: Per questo progetto occorre affrontare sfide particolarissime, soprattutto per quanto riguarda le condizioni climatiche di Dubai. È necessario considerare l’esistenza di estreme oscillazioni di temperatura; giocano un ruolo importante anche le condizioni ambientali, come ad esempio la sabbia e i forti venti. Ad esempio, le tempeste di vento richiedono l’uso di lubrificanti speciali, sui quali la sabbia non aderisce. Anche la tecnologia di azionamento e i motori devono essere concepiti per far fronte a queste condizioni.

Tra l’altro, la progettazione della struttura portante e il calcolo statico devono essere garantiti e realizzati in modo corretto, anche se la configurazione è personalizzata. 

SATA: Effettivamente, il meccanismo (il motore delle lancette) deve sostenere dei pesi incredibili. Quanto si pensa che un orologio possa durare? Cioè, un orologio viene progettato per raggiungere quanti anni di vita? E come potete garantirne la durata?

Andreas Perrot: Prevediamo che un orologio possa avere una durata di vita di circa 50 anni. Dopo circa 20-25 anni occorre solo sostituire l’elettronica e il sistema di azionamento.

Diamo particolare importanza a un certo standard di qualità e per questo motivo preferiamo prodotti “Made in Germany”. Con i prodotti tedeschi è normalmente garantita la disponibilità dei ricambi anche dopo tanti anni.

Questo significa che la fabbricazione dei necessari componenti strutturali, come gli elementi costruttivi in lamiera che noi non possiamo costruire, viene affidata a ditte partner tedesche e dai fornitori tedeschi che conosciamo acquistiamo i prodotti occorrenti per la costruzione o che servono da componenti.

Questi sono anche i motivi per cui utilizziamo le pistole di verniciatura SATA.

SATA: A cosa si deve prestare attenzione nella verniciatura dei componenti per orologi?

Andreas Perrot: Una delle sfide di questo progetto è stata quella di dover verniciare le lancette non soltanto esternamente, ma anche al loro interno. Con i prodotti SATA abbiamo potuto farlo per la sigillatura delle cavità. È sempre importante anche scegliere la vernice giusta, perché alcuni orologi possono essere esposti ad esempio ad elevatissime oscillazioni di temperatura tra -40° e + 50° centigradi. Inoltre, una vernice dovrebbe durare almeno 30 anni.

SATA: Cosa apprezza delle pistole di verniciatura SATA?

Andreas Perrot: Delle pistole di verniciatura SATA apprezziamo la loro straordinaria qualità e affidabilità e il fatto che i prodotti siano “Made in Germany”. Inoltre siamo stati attratti anche dall’ampio assortimento di prodotti, grazie al quale possiamo trovare sempre la giusta soluzione per qualsiasi sfida. Diamo anche molta importanza alla sostenibilità e non possiamo che essere ancora più felici per il fatto che questo aspetto sia una parte integrante ben solida della condotta aziendale di SATA e che, ad esempio, anche i ricambi rimangano disponibili per un lungo periodo di tempo.

Visita a Perrot - Pistole di verniciatura SATA in uso

Chi è Perrot

Da 160 anni, PERROT-Turmuhren und Läuteanlagen (link: https://www.perrot-turmuhren.de/) di Calw è una ditta specializzata nella realizzazione di orologi da torre, orologi speciali, carillon, suonerie e sistemi di campane.

Questa media impresa a conduzione familiare fu fondata nel 1860 e oggi è già arrivata alla quinta generazione. Nel 1894, presso questa azienda svolse un praticantato persino lo scrittore Hermann Hesse, nato proprio a Calw. Con le sue sedi a Lipsia e a Remscheid e con circa 40 ulteriori rappresentanze, l’azienda Perrot è attiva in tutto il mondo.

Tutti i prodotti e i componenti per gli orologi vengono sviluppati dalla stessa Perrot. Per ogni progetto, i dipendenti devono adattarsi ex novo alle varie condizioni, esigenze e desideri dei clienti ed essere in grado di mettere in sintonia i metodi tradizionali con i moderni processi produttivi e le tecnologie di punta.

Gli orologi Perrot si trovano anche su chiese, moschee, municipi, scuole, stabilimenti aziendali o anche in un parco acquatico.

Parco acquatico RULANTICA

Moschea a Kerbala/Iraq