Il mestiere del “tornitore”

Il mestiere del “tornitore”

Il mestiere del “tornitore”

Ai mercatini dell’artigianato o ai mercatini di Natale si trovano sempre dei venditori di svariate opere d’arte realizzate in legno. A un mercatino di Natale presenta le sue opere in legno anche Horst Lanz, detto “Il tornitore”. Penne a sfera, macinapepe, vassoi della frutta, figure angeliche, ciondoli... tanti oggetti diversi che realizza con il legno e dato che il legno è un prodotto naturale, ognuna delle sue opere è un pezzo unico.

Le superfici degli oggetti vengono rifinite con olio o vernice trasparente, così vengono protette e sono più resistenti e robusti, e a seconda del trattamento protettivo diventano anche compatibili con i generi alimentari, non irritano la pelle e se ne riduce il rischio di scheggiature. Per rifinire le superfici dei pezzi con la vernice poliuretanica bicomponente, il tornitore utilizza ad esempio una SATAjet 1000 B RP.

A colloquio con Horst Lanz:

Com’è arrivato ad occuparsi della tornitura?

Come falegnami si lavora prevalentemente con materiali a pannelli. Ma per quanto mi riguarda desidero avere maggiori possibilità realizzative e lavorare principalmente con il legno massiccio, perché amo il legno più di qualsiasi altra cosa. Quindi ho cominciato ad occuparmi della tornitura come hobby. Attraverso numerosi corsi di addestramento e aggiornamenti professionali presso tornitori rinomati in tutto il mondo, la passione per la tornitura mi ha conquistato e fino a tuttora non mi ha più abbandonato. La tornitura, ovvero lavorare il legno e mettere in pratica le ispirazioni, è ormai più di un semplice hobby. È la mia vita.

E continua ancora a lavorare anche come falegname?

Sì, lavoro ancora come falegname e per me sarebbe impensabile non poter più esercitare questo bellissimo mestiere artigianale.

Perché è così importante rifinire le superfici dei Suoi prodotti?

L’applicazione del giusto rivestimento su una superficie è per così dire l’ultimo ritocco che influisce sulla bellezza, resistenza e longevità dei miei pezzi e oggetti d’uso quotidiano.

Come vengono trattate e rifinite le superfici, quali singoli passaggi sono richiesti?

Utilizzo diversi materiali, come ad es. oli, vernici bicomponenti, cere e vernici naturali. Ovviamente va da sé che questi materiali sono sempre compatibili con i generi alimentari. Sono necessari diversi passaggi, a seconda del trattamento. I pezzi vengono preparati con cura. Nella maggior parte dei casi si tratta di processi costanti, come ad es. la levigatura. A tale scopo, a seconda del pezzo e del trattamento superficiale, utilizzo degli abrasivi con una granulometria da 240 a massimo 1200. Per applicare il materiale superficiale ripetutamente mi servo di una pistola di verniciatura SATA. Dopo ogni rivestimento è necessario effettuare una levigatura intermedia. È necessario anche rispettare i tempi di asciugatura.

A cosa si deve prestare attenzione nella verniciatura di pezzi torniti?

A seconda della vernice o dell’olio che si utilizza, si deve naturalmente montare il giusto set di ugelli e impostare la pressione d’aria adatta.

Nella maggior parte dei casi, le superfici da verniciare sono verticali. La vernice va applicata con molta attenzione, altrimenti possono formarsi delle striature o sporgenze.

Dopo ogni applicazione della vernice, occorre pulire a fondo sia la pistola a tazza che il set di ugelli. Soltanto così si potrà ottenere una superficie ottimale nella lavorazione successiva.

Cosa apprezza delle pistole di verniciatura SATA?

Ho provato tantissime pistole di verniciatura diverse, dei più svariati produttori, ma non sono mai stato pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti sulle superfici.

Con SATA è stato diverso. Con le pistole di verniciatura SATA, se curate bene, si ottengono risultati eccellenti per tantissimi anni.

Vi è anche una vastissima offerta di accessori.

Gli accessori e i ricambi rimangono disponibili per molti anni.

Per i campi d’impiego particolarmente difficili e complessi, SATA offre un’assistenza competente, cordiale e rapida.

E anche in futuro continuerò a rivestire i miei prodotti di alta qualità e le relative superfici con le pistole di verniciatura SATA. Noi artigiani abbiamo bisogno di partner affidabili che ci offrano il loro aiuto in modo rapido e semplice. Io ho trovato il mio partner: SATA.

Chi è Horst Lanz:

L’amore per un prodotto naturale come il legno è stato un prerequisito fondamentale nella scelta del mestiere del falegname. Ma la sua vena creativa ha portato Horst Lanz a occuparsi della tornitura, scoprendo la sua vera passione! E per chi lavora con così tanta dedizione, il lavoro è come un hobby.

Per saperne di più